Home » ARTICOLI » CIOCCOLATO, IL DOLCE PIÙ SANO!

CIOCCOLATO, IL DOLCE PIÙ SANO!

CIOCCOLATO, IL DOLCE PIÙ SANO! - Dietista Dr. Erica Baroncelli

Quanto è buono il cioccolato??? Tanto, anche se purtroppo la convinzione sbagliata che il cioccolato faccia male è sempre troppo presente in gran parte della popolazione. Non è raro, in alcuni, il senso di colpa dopo aver mangiato un pezzettino di cioccolato.

Il cioccolato, così buono, amato e fondente, soprattutto, non è solo un piacere, è anche un alimento speciale per la nostra salute!

Certo, sembra una contraddizione che un alimento così ricco di grassi sia in realtà un toccasana, ma è così, se si rispettano le giuste quantità in grado di usufruire solo dei benefici e non delle calorie di troppo!

Sembra che le molecole che lo rendono così importante siano la quercetina, le catechine e le procianidine (2 flavonoidi) e pure la teobromina (derivato della caffeina).

ATTENZIONE! Per mantenere alte queste sostanze presenti nel cacao, si raccomanda solo il cioccolata fondente almeno al 70%; gli amanti di quello al latte se ne facciano una ragione perché il latte cattura le molecole protettive del cacao, sconsigliato anche sciogliere il cioccolato nel latte.

Una recente meta-analisi del 2015 ha evidenziato che un consumo di 30-40g di cioccolato fondente al giorno è in grado di abbassare la pressione arteriosa, regolare i livelli di colesterolo, migliorare l'elasticità dei vasi e la fluidità del sangue

Il cioccolato, inoltre, svolge un'azione antidepressiva ed eccitante sul sistema nervoso; l'effetto eccitante è dovuto alla serotonina che è usato come farmaco ed è in grado di procurare un certo benessere psicologico in quanto rende più attiva la connessione fra cellule nervose.
E' grazie alla presenza della teobromina che svolge la sua azione sul sistema nervoso centrale dove agisce come stimolante, aumentando energia, prontezza di riflessi e concentrazione e stimola i muscoli cardiaci, che il cioccolato è riconosciuto come alimento afrodisiaco e del “buonumore”.
Il cioccolato favorisce la produzione di endorfina: stimola le sensazioni di piacere ed attenua quelle di dolore.
Poi, udite udite!!! Non esistono studi scientifici che collegano l’acne con l’assunzione del cioccolato!


CIOCCOLATO FONDENTE VERSO CIOCCOLATO AL LATTE

La dimostrazione che il cioccolato al latte non ha gli stessi benefici di quello fondente dovrebbe essere sufficiente ad abbandonalo, tuttavia voglio approfondire l'aspetto nutrizionale in senso stretto.

Per quanto riguarda i grassi, il cioccolato fondente ne contiene 33,6 g/100g, quello al latte 36,3g/100g. Entrambi però sono rappresentati in maggior quantità da acidi grassi saturi, soprattutto palmitico (C16:0) e stearico (C18:0); una piccola parte di acidi grassi monoinsaturi rappresentati soprattutto dall'oleico (C18:1); solo una piccola quantità dai polinsaturi. La differenza sostanziale sta nel contenuto di un altro grasso, il colesterolo, assente nel cioccolato fondente, presente in quello al latte in quantità variabili in base alla quantità di latte e burri.

Il cioccolato fondente, quindi, è tutto vegetale!

Leggere l'etichetta poi è fondamentale per scegliere un cioccolato di quantità, meglio che ci sia scritto il solo burro di cacao e non altri grassi vegetali, oltre che al cacao almeno al 70%; in quello al latte spesso compaiono altri oli e addensanti; quello bianco, poi, non sarebbe nemmeno considerato cioccolato in quanto non contiene cacao ma solo burro di cacao assieme a zuccheri, latte e derivati.

Quale peccato o attentato alla linea!!?? Niente di più falso!!! 20g di cioccolato fondente come spuntino pomeridiano, con sole 103 Kcal, vi metterà il sorriso, vi aiuterà ad affrontare la giornata senza alcun senso di colpa e a proteggere il cuore!!!

P.IVA: 02146440462Tel: 347-5065511ericabaroncelli@hotmail.it