Home » ARTICOLI » L'ETICHETTA NUTRIZIONALE: IMPARARE PER SAPERE

L'ETICHETTA NUTRIZIONALE: IMPARARE PER SAPERE

L'ETICHETTA NUTRIZIONALE: IMPARARE PER SAPERE - Dietista Dr. Erica Baroncelli

Come è risaputo da tempo “Siamo ciò che mangiamo”; solo che, mentre fino agli anni 50-60 le persone mangiavano facendo la spesa nell’orto, dal macellaio sotto casa, al mercato del pesce, dal pastore, al mercato...e per merenda mangiavano frutta fresca di stagione, frutta a guscio o pane e olio, adesso il carrello della spesa è stracolmo di alimenti preconfezionati, supertrasformati, stracarichi di additivi e zuccheri e privi di fibre e nutrienti essenziali.

Questo cambiamento di abitudini alimentari ha dato il via a quelle che sono definite “Le malattie del benessere” come il diabete, l’obesità, l’ipertensione...sembra un controsenso mettere queste due parole insieme (malattie e benessere) ma non è così.

A causa del boom economico post guerra, infatti, le abitudini alimentari delle persone sono cambiante, in peggio. Cambiamento ed evoluzione non sempre è sinonimo di miglioramento!

Le nuove e cattive scelte alimentari hanno provocato l’aumento di numerose malattie strettamente correlate allo stile di vita. Oggi, per bloccare il dilagarsi di queste patologie, ciò che possiamo fare è imparare a fare la spesa e a saper scegliere i prodotti migliori.

Imparate a fare la spesa come facevano i vostri nonni, non comprate alimenti con ingredienti che i vostri nonni non avrebbero conosciuto, scegliete il naturale, il chilometro zero e la stagionalità!!!

Dieta è stile di vita...migliorate lo stile di vita già dalla lista della spesa! È facile!

 

COS’è L’ETICHETTA NUTRIZIONALE?

L’etichetta nutrizionale è la carta d’identità degli alimenti confezionati attraverso la quale il consumatore ricava molte informazioni utili.

Qualsiasi azienda che produce generi alimentari e li commercializza deve, per legge, apporre sulla confezione l’etichetta che deve contenere determinate informazioni.

L’etichetta non deve avere alcun tipo di scritta o immagine che possa trarre in inganno il consumatore.

 

PERCHÉ È UTILE LEGGERE LE ETICHETTE?

consentono al consumatore di essere correttamente informato sul prodotto;

permettono di scegliere il prodotto più vicino alle proprie esigenze;

permettono di attuare una valutazione sul rapporto qualità/prezzo.

 

QUALI CARATTERISTICHE DEVONO AVERE PER LEGGE?

Chiarezza

Facile comprensione

Essere facilmente leggibili

Essere indelebili

Essere stampate in lingua italiana

 

QUALI SONO LE INFORMAZIONI OBBLIGATORIE?

Denominazione di vendita, ovvero il nome del prodotto

L’elenco degli ingredienti

La quantità netta del prodotto in peso o volume

Il termine minimo di conservazione o la data di scadenza

Le modalità di conservazione e d’impiego

Il nome e la sede del produttore o confezionatore o di un venditore in UE

Lo stabilimento di produzione o confezionamento

Il codice relativo al lotto o altra dicitura atta a identificare il prodotto

Titolo alcolimetrico per gli alcolici.

 

COSA SONO GLI INGREDIENTI?

Gli ingredienti sono tutte quelle sostanze, inclusi gli additivi e gli aromi, impiegate per la preparazione di un prodotto alimentare. L’elenco degli ingredienti permette al consumatore di poter definire la qualità di un prodotto e di identificare potenziali allergeni.

Gli ingredienti sono indicati in ordine di peso decrescente: da quello utilizzato in maggiore quantità a quello usato in minore quantità.

Nel caso in cui un ingrediente sia evidenziato in etichetta o in pubblicità, deve essere indicato nell’elenco con la percentuale specifica.

 

COS’è LA TABELLA NUTRIZIONALE?

La tabella nutrizionale è una dichiarazione riportata sull'etichetta di un prodotto alimentare relativa al suo valore energetico e al suo contenuto di nutrienti .

In Europa, sino all'emanazione del Regolamento UE n. 1169/2011, l'etichettatura Nutrizionale era facoltativa, a meno che sulla confezione o nella pubblicità del prodotto alimentare si facesse riferimento a specifiche indicazioni nutrizionali.

Il nuovo Regolamento prevede che l’etichettatura sia obbligatoria a partire dal 13 dicembre 2016.

Sono obbligatorie indicazioni su:

valore energetico

grassi

acidi grassi saturi

carboidrati

zuccheri

proteine

sale

La dichiarazione nutrizionale può essere integrata con l’indicazione su acidi grassi monoinsaturi, acidi grassi polinsaturi, polioli, amido, fibre.

L’indicazione del valore energetico è riferita a 100 gr/100 ml dell’alimento, oppure alla singola porzione. Il valore energetico è espresso come percentuale delle assunzioni di riferimento per un adulto medio ossia circa 2000 kcal al giorno.

Quello che c’è da sapere è che gli alimenti contengono naturalmente i nutrienti che il nostro corpo richiede per vivere, se le scelte alimentari sono corrette e bilanciate.

Sono i nutrienti in più che danneggiano!

Vi porto un semplice esempio: lo Yogurt. Lo yogurt vero è costituito da soli 2 ingredienti, batteri di vario tipo e latte. Lo yogurt vero così com’è contiene naturalmente zucchero, lo zucchero che è naturalmente presente nel latte, circa 4-5g per 100g. Molti yogurt sono addizionati di zucchero e la percentuale di zucchero per 100g può salire anche del doppio o del triplo. È questo il problema, è questa la beffa, la truffa alla nostra salute. Lo zucchero aggiunto. Lo zucchero aggiunto infatti, oltre ad alzare l’indice glicemico, il valore calorico e il rischio di sviluppare diabete, abitua al gusto dolce! Abitua cosi tanto da scegliere ogni volta lo stesso prodotto o da scegliere prodotti sempre più dolci! Diventando succubi del mercato!

Invece NO! Siate voi artefici della vostra lista della spesa e della salute vostra e dei vostri figli scegliendo alimenti migliori, imparando a leggere e a decifrare ciò che viene scritto sulla confezione!!!

 

Regolamento (UE) n. 1169/11 - ALLEGATO II

SOSTANZE O PRODOTTI CHE PROVOCANO ALLERGIE O INTOLLERANZE

Per facilitare il consumatore con allergie o intolleranze, il Regolamento Europeo obbliga le aziende alimentari a rendere visibile la presenza di allergeni evidenziandoli in grassetto.

I 14 allergeni possibilmente presenti negli alimenti sono:

1. Cereali contenenti glutine: grano, segale, orzo, avena, farro, kamut e prodotti derivati…

2. Crostacei e prodotti a base di crostacei.

3. Uova e prodotti a base di uova.

4. Pesce e prodotti a base di pesce…

5. Arachidi e prodotti a base di arachidi.

6. Soia e prodotti a base di soia…

7. Latte e derivati, incluso lattosio)…

8. Frutta a guscio…

9. Sedano e prodotti a base di sedano.

10. Senape e prodotti a base di senape.

11. Semi di sesamo e prodotti con sesamo.

12. Anidride solforosa e solfiti…

13. Lupini e prodotti a base di lupini.

14. Molluschi e prodotti a base di molluschi.

 

 

P.IVA: 02146440462Tel: 347-5065511ericabaroncelli@hotmail.it