Home » ARTICOLI » ALIMENTAZIONE DOPO LE FESTE

ALIMENTAZIONE DOPO LE FESTE

ALIMENTAZIONE DOPO LE FESTE - Dietista Dr. Erica Baroncelli

Le feste oltre ai ricordi dei bei momenti trascorsi con gli amici e dei regali trovati sotto l'albero, lasciano a volte qualche chilo di troppo. È stato calcolato che in media l’aumento di peso è di circa 3 chili. Tra i tanti propositi che si fanno per l'anno nuovo spesso ci sono anche quelli legati alla buona salute e la parola d'ordine e': "perdere peso".

Ecco alcune regoline facili per iniziare una bella depurazione post festeggiamenti!!!

 

PASTI REGOLARI

Purtroppo il pensiero comune è “se digiuno perdo peso e mi depuro”. Non esiste convinzione peggiore. Il digiuno o saltare i pasti non favorisce niente di positivo, anzi stimola la produzione di sostanze tossiche che rallentano il metabolismo e aggravano lo stato di infiammazione. Ritrovare la regolarità dell’orario dei pasti abbandonata prima delle feste, vi aiuterà a tornare in forma in men che non si dica!!!


FRUTTA, VERDURA E LEGUMI SEMPRE PRESENTI SULLA TAVOLA

LA FRUTTA: ARANCE, PERE, KIWI
Sulle nostre tavole non devono mancare prima di tutto le arance, ricche di vitamina C, un potente antiossidante che rinforza il sistema immunitario e aiuta a tenere lontana l'influenza. Un’altra frutta di stagione ricca di vitamina C è il kiwi che contiene anche una discreta quantità di potassio utile per favorire la diuresi; inoltre, i semini del kiwi, aiutano anche il regolare transito intestinale. Poi ci sono le pere, note per il loro potere lassativo e il loro sapore dolce vi aiuterà a non sentire la mancanza dei dolci natalizi.

 

LA VERDURA: ERBE AMARE, SPINACI, INSALATA, CAVOLFIORE
La verdura deve essere sempre fresca e sempre presente sulla tavola. Importantissime, soprattutto nel periodo di depurazione sono le erbe amare, ovvero verdure dal sapore leggermente amaro come  cicoria, rucola, scarola, cime di rapa, cavolo nero, radicchio… perché, grazie ai polifenoli caratteristici di queste verdure, aiutano il fegato nei processi digestivi e depurativi, inoltre sono leggermente drenanti. 

Preziose sono anche le insalate, che tolgono appetito con poche calorie; i finocchi, disintossicanti e digestivi; il cavolfiore, una vera e propria miniera di sali minerali e di vitamine, con meno di 25 calorie per etto.

Le verdure in generale, poi, come la frutta, apportano tante vitamine e tanti ossidanti utili per combattere l’infiammazione post feste dovuta alle cotture lunghe e ai cibi non proprio sani.

Avere cura di cuocere le verdure con cotture veloci senza l’ammollo eccessivo nell’acqua di vegetazione e di cottura, aiuta a mantenere tutte le sostanze benefiche che altrimenti andrebbero perse.

Un modo molto utile per consumare più verdura è quella di iniziare il pasto con una bella crema o un bel minestrone di sole verdure, senza patate e legumi; aiuterà a saziarvi in fretta dato che lo stomaco, durante le abbuffate natalizie, è come se si fosse tarato a volumi più abbondanti per raggiungere la sazietà .  

 

I LEGUMI

I legumi sono ottimi alimenti vegetali che apportano una buona quota di carboidrati e proteine vegetali senza apportare colesterolo. Questa loro caratteristica li rende un’ideale alternativa agli alimenti di origine animale come formaggi, salumi, uova e carne rossa che contengono molto colesterolo e che solitamente vengono consumati in eccesso durante le feste. Il trucco è però consumare i legumi sempre in associazione ai cereali per beneficiare di queste qualità. Quindi mettete più spesso in tavola piatti unici come le zuppe (di fagioli e farro, di ceci e orzo, di lenticchie e pane abbrustolito), oppure polpette vegetali a base di soia, ceci…oppure creme di legumi (senza panna ma con l’aggiunta dell’olio evo) con del pane abbrustolito. Ovviamente consiglio solo i legumi secchi o freschi da cuocere e sconsiglio quelli in scatola che apportano molto sodio.

 

OBIETTIVO RIDUZIONE DELL'ACCUMULO DI LIQUIDI
Gli alimenti eccessivamente conditi e salati delle feste ci fanno sentire gonfi di liquidi; il modo migliore per "sgonfiarsi" e' quello di bere la giusta quantità di acqua frazionata durante la giornata (1-1,5l) per stimolare il ricircolo e aiutare l'intestino, unita a minestre e verdura. Inoltre ridurre o, ancora meglio, eliminare il sale per condire e tutti gli alimenti industriali conservati (conserve, legumi in scatola, sott'aceti...patatine...) aiuta tantissimo ad evitare la ritenzione. Consumare verdure, che apportano potassio, vi aiuterà nella diuresi.

Durante le feste avrete sicuramente bevuto qualche bicchiere di vino; in fase di depurazione meglio abolire qualsiasi alcolico per favorire il più veloce e corretto funzionamento del fegato.


CENTRIFUGATI DI FRUTTA E VERDURA

Una valida alternativa per gli spuntini è prepararsi una buona centrifuga di frutta e verdura che vi permetterà, nella quantità di un bicchiere, di assumere sostanze depuranti senza rinunciare al gusto.

 

RICORDARSI SEMPRE DELL'ESERCIZIO FISICO
La giusta alimentazione deve sempre essere abbinata all'attività fisica regolare: fa sempre bene ripeterlo!!!

È lo sport l'arma giusta che aiuta ad ottimizzare le giuste scelte in cucina. Già una camminata quotidiana di mezz'ora mentre si va a lavoro favorisce il recupero del peso e riattiva la circolazione delle gambe che per molto tempo sono state castigate sotto alla tavola!!!!!!! Se poi volete integrare con la palestra o con altri tipi di attività fisica, anche divertenti, il risultato sarà immediato. 

I consigli sono rivolti alle persone sane. In caso di patologie particolari o approfondimenti rivolgersi al proprio medico o al proprio dietista.

P.IVA: 02146440462Tel: 347-5065511ericabaroncelli@hotmail.it